Articoli

Raccolta di articoli, opinioni, commenti, denunce, aneddoti e racconti, rilevati da diverse fonti informative.

Avvisi e Notizie

Calendario degli avvenimenti; agenda delle attività; episodi di cronaca, notizie ed informazioni varie.

Galleria

Scatti “amatoriali” per ricordare gli eventi più significativi. In risalto volti, paesaggi, panorami e monumenti.

Iniziative

Le attività in campo sociale, culturale e ricreativo ideate e realizzate dal Circolo “Palazzo Tenta 39” (e non solo).

Rubrica Meteo

Previsioni del tempo, ultim’ora meteo, articoli di curiosità ed approfondimento (a cura di Michele Gatta)

Home » Archivio per Categoria

Documenti Storici

Relazione del Sindaco Prof. Alfonso Meloro sull’attività amministrativa 1978-1983 Relazione del Sindaco Prof. Alfonso Meloro sull’attività amministrativa 1978-1983

20.05.2017, Il documento storico – In questo numero di Fuori dalla Rete vi proponiamo il discorso tenuto dal prof. Alfonso Meloro in occasione dell’insediamento ufficiale del nuovo consiglio comunale, avvenuto a seguito delle elezioni amministrative del 1983. La relazione, redatta dal prof. Meloro in qualità di Sindaco uscente, porta a conoscenza …

A Francesco De Sanctis piaceva il tartufo nero di Bagnoli A Francesco De Sanctis piaceva il tartufo nero di Bagnoli

01.04.2017, Il documento storico (*) – Storia di amicizie e dissidi (Natale 1863). L’amicizia tra Francesco De Sanctis e i Molinari di Morra è testimoniata da un ampio numero di lettere di questi ultimi indirizzate non solo all’intellettuale e uomo politico, ma anche a molti politici e “galantuomini” della provincia. Significativa per la familiarità e la cortesia dimostrata è una …

Cronaca di un viaggio (di Nicola Lazzaro) Cronaca di un viaggio (di Nicola Lazzaro)

14.03.2017, Il documento storico – Riportiamo sulle nostre pagine un altro documento storico: la penna appassionata del Lazzaro che ci racconta con citazioni bibliche e una narrativa romanzesca uno spaccato di vita post unitario. Lo riportiamo perchè c’è bisogno oggi di Michele Lenzi, c’è bisogno oggi più che mai di ricordare I tempi che furono, c’è bisogno delle grandi …

Il giorno in cui il bagnolese Antonio Pallante sparò a Togliatti Il giorno in cui il bagnolese Antonio Pallante sparò a Togliatti

17.12.2016, Il racconto (tratto da “Il Quotidiano del Sud”) – Antonio Pallante era nato a Bagnoli Irpino il tre agosto 1923, e nel 1948 risiedeva a Randazzo, in provincia di Catania. Il padre, Carmine, era guardia forestale e Antonio era il maggiore di quattro fratelli. Aveva studiato in seminario e poi si era iscritto alla facoltà di Giurisprudenza dell’università di …

La Confraternita del SS. Sacramento di Bagnoli La Confraternita del SS. Sacramento di Bagnoli

14.12.2016, Articolo di Aniello Russo – Nell’Archivio di Stato di Avellino è conservata la copia originale in pergamena (munita di sigillo in oro, esemplare unico nel suo genere) dello statuto della Confraternita del SS. Sacramento di Bagnoli, redatto nel 1779. La fondazione della Confraternita, però, risale alla metà del ‘500. La richiesta …

All’Immacolata Concezione All’Immacolata Concezione

07.12.2016, A cura di Aniello Russo – E’ in dotazione della Biblioteca Provinciale di Avellino un manoscritto di Faustina Grassi, una poetessa di Bagnoli (1744-1807), contenente numerosi componimenti lirici. Tra i più belli c’è un inno alla Madonna, che testimonia quanto sia radicata la devozione dei bagnolesi per l’Immacolata Concezione. Ne propongo la lettura in occasione della prossima festività. …

Attraverso il video gli Italiani hanno conosciuto il Laceno Attraverso il video gli Italiani hanno conosciuto il Laceno

04.12.2016, Il documento storico – Tratto dall’archivio della famiglia Cione e su gentile concessione dell’Ing. Aniello Memoli, pubblichiamo un interessate articolo (06.08.1960) a firma di Ciro Cannaviello, storico giornalista del Corriere dell’Irpina, inerente alla kermesse del Laceno d’Oro, all’indomani della premiazione avvenuta sull’altopiano Laceno. Grande …

Bagnoli 1955, confronto politico sul canone annuo per i terreni dissodati Bagnoli 1955, confronto politico sul canone annuo per i terreni dissodati

23.09.2016, Documento storico – Su gentile concessione dell’Ing. Aniello Memoli pubblichiamo due manifesti murali apparsi sulle cantonate comunali del nostro paese nel lontano 1955. L’oggetto del contendere è il canone annuo per i terreni dissodati a Laceno e a carico dei contadini quotisti. I democristiani della locale sezione, guidati dal capogruppo di minoranza Alfonso Meloro, accusano …

Un quadro di Marco Pino da Siena a Bagnoli Irpino Un quadro di Marco Pino da Siena a Bagnoli Irpino

12.07.2016, Documento storico – Raffaele Lenzi nacque a Bagnoli Irpino nel 1911, laureatosi in giurisprudenza nel 1936 ed in filosofia nel 1939 fu professore e preside di vari licei irpini. Particolarmente legato al suo paese natio curò sulla rivista “Nostro tempo” varie pubblicazioni tra le quali ricordiamo: “L’arte del legno a Bagnoli nel secolo XVII”, “Il castello dei Cavaniglia”, “Le origini del convento di San …

Bagnoli 26 settembre 1943: la rivolta Bagnoli 26 settembre 1943: la rivolta

31.03.2016, Il documento storico (A cura di Michelino Nigro) – Nel settembre del ’43, in modo del tutto spontaneo, i cittadini di Bagnoli si sollevarono chiedendo a gran voce che venissero allontanati dalle cariche pubbliche tutti quelli che si erano compromessi con il passato regime ed erano stati “collaborazionisti” durante l’occupazione tedesca. Fermamente decisi a far valere questa loro volontà, erano…

Il personaggio: Domenico Di Venuta Il personaggio: Domenico Di Venuta

22.02.2016, Tratto da “Memorie storiche di Bagnoli Irpino” di A. Sanduzzi – Di questo celebre scultore nato nel Seicento poche notizie ci sono pervenute sia sulla sua vita, che sulle sue opere. Egli nacque qui il 28 maggio del 1687 da Tommaso e Maddalena Nicastro e la sua famiglia era di modesta origine. Fioriva ancora in quegli anni la scuola di artisti Bagnolesi in continuazione di quella …

Settembre 1943 : Le 4 giornate di Napoli e …. di Bagnoli? Settembre 1943 : Le 4 giornate di Napoli e …. di Bagnoli?

17.01.2015, Il documento storico (a cura di Nello Memoli) – Napoli settembre 1943: una città sotto assedio, bersaglio dichiarato di tutti gli eserciti, degli alleati come dei nazisti. Questa è Napoli nei suoi giorni più difficili, dopo l’armistizio dell’8 settembre ’43. La città vive ore drammatiche in attesa di una liberazione che non sembra arrivare mai mentre si susseguono distruzion…

Il personaggio: Andrea D’ASTI Il personaggio: Andrea D’ASTI

09.12.2015, di Mario Alberto Pavone – D’ASTI Andrea. – Nacque a Bagnoli Irpino (prov. di Avellino) da Giambattista e Laura Pallante il 20 apr. 1674 (Sanduzzi, 1924). Le fonti concordano sul suo discepolato presso Francesco Solimena e sulla fama che gli derivò dalla sua abilità nell’eseguire copie dei dipinti del maestro. Questo discepolato consentì al De Dominici (1744) di tracciare un ampio profilo del pittore, arricchendo la citazione di A. Roviglione..

Dicembre 1975, si costituisce la Pro Loco a Bagnoli Dicembre 1975, si costituisce la Pro Loco a Bagnoli

26.11.2015, Documento storico – L’esigenza di una Pro loco nel nostro paese era da tempo sentita soprattutto per soddisfare le richieste dei numerosi turisti che affluiscono sia d’inverno che d’estate a Bagnoli e sul Laceno e che hanno contribuito a fare della nostra zona il più importante centro turistico della provincia anche per l’entrata in funzione dei moderni …

MICHELE LENZI, pittore-sindaco-garibaldino MICHELE LENZI, pittore-sindaco-garibaldino

14.11.2015, Articolo di Antonio Cella – Prima di passare alla esposizione letteraria della vita di Michele Lenzi, e prima ancora di tentare un commento approssimativo, “alla buona”, di alcune delle centinaia di opere pittoriche da lui eseguite, vorrei mettere in chiaro le figure di alcuni personaggi storici che, avendo vissuto una vita parallela alla sua, hanno contribuito non poco a …

Il piano regolatore di Bagnoli Irpino (da “Il Mattino” del 28 dicembre 1953) Il piano regolatore di Bagnoli Irpino (da “Il Mattino” del 28 dicembre 1953)

19.09.2015, Il documento – L’amministrazione di Bagnoli Irpino ad unanimità ha deliberato di concedere gratuitamente a chi ne fa richiesta il suolo ed il legname occorrente per gli infissi, il pavimento e la copertura per la costruzione di alberghi, villini e chalets sull’altopiano Laceno. La lodevole iniziativa – che dalle superiori autorità è stata approvata – ha avuto già un …

Parzanese e l’antico rito della “Vacca di Fuoco” a Bagnoli Parzanese e l’antico rito della “Vacca di Fuoco” a Bagnoli

18.08.2015, Articolo di Domenico Cambria – Con la festività di S.Rocco, unitamente a S.Domenico e S.Lorenzo, termina domani (domenica 16 agosto, ndr) triade delle festività religiose a Bagnoli, che per quasi tutta l’estate sono state l’attenzione generale della popolazione, legate ognuna ad avvenimenti particolari che a suo tempo posero il paese all’attenzione generale irpina. …

Bei ricordi di tanti anni fa: al lupo, al lupo! Bei ricordi di tanti anni fa: al lupo, al lupo!

21.06.2015, Il documento – Ripubblichiamo un interessante trafiletto comparso sullo speciale del settimanale cattolico “Il Ponte”, dedicato alla terra di Bagnoli-Laceno, dell’11/08/1984. In questo speciale si parla del turismo in piena ascesa sul Laceno, meta per eccellenza dell’avellinese. Oltre ai soliti articoli di rito, lo speciale presenta anche alcune curiosità ancora interessanti dopo trentasei anni. …

Giulio Acciano “Goffo natural talento” Giulio Acciano “Goffo natural talento”

04.05.2015, Articolo di Antonio Cella – Ho fatto un rapido ritorno nel buiore del XVII Secolo per rilevare e portare tra noi, come già feci col DI CAPUA, un altro illustre figlio della nostra Bagnoli: GIULIO ACCIANO (1651-1681): “Goffo natural talento”. Non penso proprio che la ricostruzione biografica e poetica del “personaggio” possa annoiare il lettore. Certo, sarebbe stato conveniente sintetizzare il cursus…

Nel 1954 giovani bagnolesi partivano per terre lontane Nel 1954 giovani bagnolesi partivano per terre lontane

22.03.2015, La nota di Giovanni Labbiento – Era l’inizio degli anni cinquanta: la prima decade dopo la fine della seconda Guerra mondiale. Nell’Italia del Sud tutta una generazione di giovani singoli o freschi sposati partivano da soli per terre lontane (America del Sud in gran parte) in cerca di lavoro, in cerca di fortuna. Altri con famiglie intere. Il Venezuela (“la Zzuèla” come …

Dal Laceno alle cupole rosse di Palermo Dal Laceno alle cupole rosse di Palermo

05.03.2015, Articolo di Gerardo Troncone – Un quadro di Michele Lenzi, che fa bella mostra di se a Palazzo Caracciolo, rappresenta la scena ottocentesca della costruzione di un piccolo edificio sulla sommità di una collina, sullo sfondo del lago e delle verdi alture che circondano il pianoro, con l’inconfondibile Monte Cervialto avvolto dalle nuvole all’orizzonte. Alla costruzione vera e …

Salvatore Pescatori, faro della cultura irpina Salvatore Pescatori, faro della cultura irpina

26.01.2015, Il personaggio – Nel 1973 si spegneva Salvatore Pescatori, per oltre vent’anni alla guida della Biblioteca Provinciale di Avellino che seppe rilanciare con forza. A rendergli omaggio dopo la sua scomparsa furono alcuni dei maggiori intellettuali irpini. A partire da Giovanni Pionati che così lo ricordava “Con la scomparsa di Salvatore Pescatori l’ Irpinia …

Bagnoli – Chiesa Collegiata di Santa Maria Assunta: inventario dei lavori (1905-1979) Bagnoli – Chiesa Collegiata di Santa Maria Assunta: inventario dei lavori (1905-1979)

03.02.2015, Soprintendenza BAP di Avellino – 1 gennaio 1905. Il Ministero dell’Istruzione pubblica (firma non decifrabile) scrive alla Soprintendenza di Napoli chiedendo di verificare la monumentalità del coro e se l’edificio risulta importante artisticamente e in caso positivo di iscriverlo nell’elenco degli edifici monumentali. 6 marzo 1905. La Direzione Regionale scrive …

Giambattista Vico e il “Capuismo” Giambattista Vico e il “Capuismo”

21.12.2014, Articolo di Antonio Cella – Quella che segue, è il frutto di una ricerca che ho fatto negli anni ottanta del secolo scorso. Ero appena stato assunto alle dipendenze della Regione Campania e collocato negli uffici della Soprintendenza ai Beni Librari, che alloggiava nel Palazzo Reale di Napoli, nello stesso maestoso edificio che affaccia sulla Piazza del Plebiscito e dove, con mio immenso piacere, allocava anche la più grande e famosa biblioteca …