Articoli

Raccolta di articoli, opinioni, commenti, denunce, aneddoti e racconti, rilevati da diverse fonti informative.

Avvisi e Notizie

Calendario degli avvenimenti; agenda delle attività; episodi di cronaca, notizie ed informazioni varie.

Galleria

Scatti “amatoriali” per ricordare gli eventi più significativi. In risalto volti, paesaggi, panorami e monumenti.

Iniziative

Le attività in campo sociale, culturale e ricreativo ideate e realizzate dal Circolo “Palazzo Tenta 39” (e non solo).

Rubrica Meteo

Previsioni del tempo, ultim’ora meteo, articoli di curiosità ed approfondimento (a cura di Michele Gatta)

Home » Articoli, In primo piano, Rubrica Meteo

Meteo sagra: aggiornamento straordinario

23.10.2017, Articolo di previsione meteo (Michele Gatta)

mappa-meteo-26.10.2017La prima parte della sagra (21 e 22 ottobre) è andata in archivio. L’abbiamo trascorsa con tempo stabile e gradevole nella giornata di sabato 21. Anche la prima parte di domenica 22 ha sostanzialmente favorito l’afflusso di tanta gente a Bagnoli Irpino. Dal pomeriggio abbiamo assistito ad un progressivo peggioramento del tempo, intervallato da momenti di estrema variabilità.

Adesso le attenzioni sono rivolte alla seconda parte della sagra che si svolgerà a Bagnoli Irpino nelle giornate di venerdì 27, sabato 28 e domenica 29. Praticamente il vero clou della manifestazione.

Come ci arriveremo sotto l’aspetto meteorologico?

mappa-meteo-28.10.2017Una estrema variabilità, con qualche fenomeno, l’avremo nella giornata di martedì 24 ottobre. Nei giorni successivi su tutta la penisola si affermerà un campo di alta pressione che porterà stabilità e temperature in aumento.

Intanto dalla penisola scandinava si attiverà un affondo freddo che porterà un duro attacco all’alta pressione. In sostanza s’intravede un primo tentativo di cambio circolatorio che potrebbe affermarsi già verso il fine della settimana.

mappa-meteo-29.10.2017L’evoluzione del tempo per Bagnoli Irpino dipenderà dalla velocità con la quale si sposterà l’afflusso freddo di origine artico. Sebbene l’obiettivo principale, ad oggi, sembra essere la penisola Balcanica, non possiamo nascondere la possibilità che le regioni adriatiche e quelle interne del meridione possano in qualche modo esserne interessate.

Una improvvisa accelerazione di cambiamento del tempo (vedere le mappe allegate) che potrebbe condizionare in qualche modo almeno una parte della manifestazione.

Pertanto invitiamo tutti coloro che sono interessati all’evento, di seguire con estrema attenzione l’aggiornamento che pubblicheremo nella giornata di mercoledì 25 ottobre.

_____________

19.10.2017, Articolo di previsione meteo (Michele Gatta)

Meteo Sagra 2017: 3° step previsionale

***

mappa-meteo-piogge-22.10.2017La situazione meteorologica vede la nostra penisola ancora interessata da un’alta pressione. Per il fine settimana, primo weekend della Sagra, una perturbazione si avvicinerà alla nostra penisola.

La giornata di sabato 21 ottobre sarà stabile su tutta la Campania.

Nella giornata di domenica 22 ottobre, inizialmente il cielo si presenterà poco nuvoloso. L’avvicinarsi della parte avanzata dell’impulso perturbato farà aumentare progressivamente la nuvolosità. Ad oggi i modelli fanno intravedere dalla serata i primi scrosci di pioggia.

Nella nottata/ prime ore di lunedì 23 ottobre, la precipitazione aumenterà d’intensità.

Ci auguriamo che l’atteso peggioramento del tempo di domenica 22 ottobre possa arrivare non prima della tarda serata/nottata. Ma prevederne realisticamente le tempistiche esatte, a circa 72 ore di distanza, è veramente molto difficile.

_______________

15.10.2017, Articolo di previsione meteo (Michele Gatta)

mappa-meteo-19.10.2017Siamo arrivati a poco meno di una settimana dalla prima parte della sagra del 21 e 22 ottobre. La situazione, che da qualche giorno vede un’alta pressione sulla nostra penisola, rimarrà stabile almeno fino a mercoledì 18 ottobre. Quindi bel tempo con temperature gradevoli per il periodo. Nella seconda parte della settimana i valori altopressori tenderanno a calare. L’alta pressione si sposterà sempre più verso levante.

Una perturbazione si avvicinerà al mediterraneo. Gli ultimissimi aggiornamenti, a differenza di qualche giorno fa, fanno vedere l’Italia interessata da questo impulso che dovrebbe portare qualche pioggia sulle regioni occidentali e quindi anche sulla Campania.  Il tutto dovrebbe verificarsi nella giornata di venerdì 19 ottobre. Per la giornata di sabato 21 ottobre gli ultimissimi aggiornamenti fanno vedere un progressivo miglioramento del tempo, che però potrebbe essere solo temporaneo.

Infatti nella giornata di domenica 22 ottobre i modelli fanno intravedere un secondo impulso avvicinarsi alla Campania. Questa evoluzione, che sembrava verificarsi agli inizi della settimana successiva alla prima parte della sagra, va monitorata con attenzione. Infatti non è da escludere che proprio nella medesima giornata possa realizzarsi un progressivo peggioramento del tempo.

Nel 3° step previsionale, che contiamo di pubblicare fra martedì 17 mercoledì 18 ottobre, capiremo meglio l’evoluzione del prossimo fine settimana.

________________

11.10.2017, Articolo di previsione meteo (Michele Gatta)

Meteo Sagra 2017: 1° step previsionale

***

Le nostre attenzioni, come accennato nell’ultimo editoriale, sono rivolte alla prima parte della prossima sagra delle castagne e del tartufo, che a Bagnoli Irpino si svolgerà nei giorni di sabato 21 e domenica 22 ottobre.

Cosa dobbiamo aspettarci sotto il profilo meteorologico per il periodo preso in considerazione?

Cerchiamo di inquadrare la situazione partendo dal grafico sottostante.

CORE FREDDO 1

Dallo stesso si evince che in stratosfera l’asse del Vortice Polare è disposto in una forma tale da permettere l’arrivo di flussi meridiani in Europa. Situazione che si è realizzata nel finire della scorsa settimana lasciando qualche piccolo strascico fino a qualche giorno fa.

Nel secondo grafico sotto riportato si nota l’inizio della rotazione dell’asse del suddetto Vortice.

CORE FREDDO DUENotate con la linea verde come la struttura stia per subire una rotazione verso l’atlantico e da li attivare correnti meno meridiane e più miti e zonali, con alte pressioni e bel tempo dominanti sull’Europa mediterranea.

Guardate nella successiva tabella sotto riportata, come tra  circa 144 ore, la manovra si completa e la struttura abbia un asse di molto ruotato. Tale assetto, come mostrano le frecce della carta, seguendo il moto antiorario tipico delle basse pressioni, vanno a favorire la collocazione delle depressioni sulle zone più a nord del comparto europeo. Di contro le alte pressioni s’impadroniscono delle zone più a sud.

CORE FREDDO 4In sostanza possiamo affermare che per almeno una settimana la possibilità che si verifichi una fase di maltempo sulla nostra penisola sono praticamente nulle (o quantomeno molto basse). I fronti instabili saranno dirottati verso il centro-nord dell’Europa. Avremo, per di più, anche un sensibile rialzo delle temperature su tutto il territorio italiano.

Insomma una conferma a quanto ipotizzato nella conferenza del 24 settembre dal “longer” e analista meteo climatico Giorgio Di Francesco (alias Tifone), basata su studi scientifici che, sebbene non possono prevedere nei particolari evoluzioni meteo di assoluta affidabilità, ci permettono di capire a livello emisferico come potrebbe caratterizzarsi il tempo in linea generale su una parte del nostro pianeta.

Nello stesso tempo alcune incognite si cominciano a intravedere. Segnale di un primo cambiamento del tempo?

Questo potrebbe avvenire nella terza decade di ottobre. Le nostre analisi, che si avvalgono del contributo importante dell’amico Giorgio Di Francesco, sono particolarmente mirate. In effetti una prima perdita di geopotenziali altopressori si verificherà a partire dalla seconda parte della prossima settimana (intorno al 18/19 ottobre). L’alta pressione dovrebbe spostarsi verso levante dove troveremo i sui valori massimi.

In virtù di questa eventuale manovra, una progressiva variabilità dovrebbe intervenire soprattutto nei settori di ponente della penisola.  Molto probabilmente non ci troveremo difronte ad una svolta meteorologica che possa invertire in maniera seria le prospettive per il fine settimana bagnolese della sagra del 21 e 22 ottobre.

Abbiamo ritenuto di segnalare questa eventuale modifica, che interverrà nello scacchiere europeo, al fine di dare una più completa informazione. La stessa però non può, assolutamente, indicare una previsione particolarmente affidabile per il periodo stesso della prima parte della sagra.

Indicare una previsione, anche dettagliata, che possa avere concrete possibilità di realizzarsi su tempistiche che vanno addirittura oltre i 10 giorni, non rientra, da sempre, nella nostra scelta editoriale.

Possiamo, altresì, dare qualche accenno più affidabile nel secondo step previsionale che contiamo di pubblicare nel prossimo fine settimana. Non perdetelo!

                                                                                                       

Lascia un commento!

Devi essere logged in per lasciare un commento.